Il piccolo principe - Recensione

La fiaba scritta dall'aviatore Antoine de Saint-Exupéry e pubblicata per la prima volta nel 1943, è un tesoro letterario che non passa mai di moda. Facciamo quindi subito chiarezza dicendo che si tratta di un film sul libro e non dal libro. Certo sarà stato un compito gravoso trarre una pellicola da un capolavoro che è entrato nell'immaginario collettivo, ma se proprio serviva una storia a supporto del testo, perché non prendere spunto dalla vita breve e straordinaria dell'autore? Altre domande sono d'obbligo. Forse la natura tutta al maschile della favola non aveva l'appeal sufficiente per il marketing della produzione, tanto da travisarla con una prevalente connotazione al femminile? Come in troppi cartoon recenti, i tratti della baby protagonista sono sempre più manga per compiacere il ricco mercato orientale?
Il regista Mark Osborne (Kung Fu Panda), mescola con disinvoltura computer grafica e stop motion per darsi un tono autoriale, ma l'esito è sconfortante e la “magia” trasmessa è quella di un omologato cartoon CGI, non certo quella del libro. Prendere a peso morto degli elementi della favola e inserirli in corsa non funziona e li mortifica. Faccio un esempio: la rosa, che nel racconto veniva presentata all'inizio semplicemente come un fiore, per poi svelarsi in tutto il suo magnifico valore, qui viceversa, ne viene da subito rivelata la natura, sminuendone l'importanza simbolica (l'amore). Rimangono così delle suggestioni en passant che non si colgono perché sovrastate dal ritmo frenetico della moderna storyline. Le vicende di una bimba alla quale è stata programmata l'intera vita a favore di un effimero successo sociale, dovevano servire da cornice narrativa, di fatto, invece, prendono il posto del quadro da valorizzare. Non appena però le avventure della piccola abbandonano situazioni e personaggi della fonte letteraria, la sceneggiatura zoppica, anche quando si apre verso scenari inediti, ma poco coinvolgenti. L'innesto è decisamente a sfavore del racconto originale, ne esce così un trapianto con rigetto, del pubblico: sia i bambini che i più grandi finiscono per annoiarsi. VOTO 5  TRAILER


Scheda tecnica

titolo originale
Le Petit Prince
genere
animazione, fantastico
anno
2015
nazionalità
Francia, Italia, Canada
cast
Voci originali: Rachel McAdams, James Franco, Jeff Bridges
regia
Mark Osborne
durata
108'
sceneggiatura
Irena Brignull

Commenti

Post popolari in questo blog

Dunkirk - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione