American Hustle - Recensione

Fine anni '70. Irving Rosenfeld (Christian Bale) è un truffatore sposato con la svampita e volgare Rosalyn (Jennifer Lawrence), che si mette in società con la sua amante Sidney (Amy Adams). Scoperti dall'ambizioso agente FBI Richie DiMaso (Bradley Cooper) vengono costretti a collaborare per incastrare malavitosi e politici, tra questi il sindaco Carmine Polito (Jeremy Renner). Dopo il successo di critica e pubblico di “Il lato positivo” (qui recensione) ritorna lo stesso team artistico, che riesce a ricreare il medesimo magico equilibrio fra tragedia e commedia.
Il regista David O. Russell è in formissima, la sua regia vivace, impulsiva e palpitante sfiora spesso il sublime. Uno stile veloce e ritmato, per un poliziesco intelligente ed esplosivo, costruito su un'ottima sceneggiatura ad incastri e su un montaggio perfetto e frenetico. Il cast è molto affiatato e ci regala un formidabile saggio di bravura, su cui spiccano una Jennifer Lawrence nuovamente da Oscar e un cameo imperdibile di Robert De Niro. Un'efficace macchina da tensione, grottesca e brillante, per una storia intricata dai dialoghi irresistibili, merito di una regia fluida, ispirata e disarmante che diverte anche chi non è amante del genere. VOTO 7,5

Commenti

  1. Non ho le tue competenze... Ma quello che hai scritto corrisponde esattamente al mio pensiero. La presenza scenica di De Niro poi è fuori discussione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elisabetta, sei troppo gentile, sono contento ti sia piaciuto. De Niro e' un mito!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Dunkirk - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione