Il libro della giungla - Recensione


Walt Disney Pictures continua a riadattare i suoi Classici, come nei recenti Maleficent e Cenerentola, e questa volta tocca al remake live-action dell’omonimo film d’animazione del 1967. Entrambi gli adattamenti sono ispirati alla raccolta di racconti scritti da Rudyard Kipling, e pubblicati tra il 1893 e il 1894. Mowgli, cucciolo d'uomo cresciuto nella giungla in compagnia di un branco di lupi e della pantera Bagheera, dovrà vedersela con la terribile tigre Shere Khan, che non accettando la sua presenza nel mondo animale, vuole ucciderlo. Nei panni del protagonista c’è il piccolo esordiente Neel Sethi, americano di origini indiane, riuscito a battere la concorrenza di migliaia di provini. Il film è diretto da Jon Favreau con un mix di CGI e performance in motion-capture dall’incredibile fotorealismo, che regalano stupore e paesaggi mozzafiato. Il regista è molto abile nel costruire dei continui momenti di tensione che rapiscono lo spettatore, e nel presentare con affetto i suoi personaggi, come il dolce e furbastro orso Baloo.
Mowgli è dunque l’unico essere umano inserito in un ambiente totalmente digitale ma, rispetto al bambino con la testa tra le nuvole del suo corrispondente animato anni ’60, è più maturo e consapevole. Un prodotto dall’indubbia coerenza e onestà narrativa, sia nei temi che nei toni, con più azione e avventura del classico Disney. La produzione ha scelto quindi una linea editoriale meno infantile, sarà anche per questo che stridono, e appaiono poco convincenti, i pur brevi momenti canterini; se di omaggi si trattava, sono goffi e mancano d’ispirazione. Un romanzo di formazione che fotografa l’età della crescita in un contesto fantastico, ma dal plausibile percorso emotivo, che permetterà al nostro minuto eroe di acquisire maggior coscienza del suo ruolo nel mondo. Un’ora e mezza d’intrattenimento per tutta la famiglia, che racchiude anche un prezioso e attualissimo messaggio di tolleranza e pacifica convivenza tra diverse etnie. VOTO 6,5 TRAILER

Scheda tecnica


titolo originale
The Jungle Book
genere
avventura, fantastico
anno
2016
nazionalità
Stati Uniti d'America
cast
Neel Sethi, Ritesh Rajan, Hannah Tointon
regia
Jon Favreau
durata
96'
sceneggiatura
Justin Marks

Commenti

Post popolari in questo blog

E' solo la fine del mondo - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione