Kong: Skull Island - Recensione


Il preambolo ci porta nel 1944 in piena Guerra Mondiale dove precipitano due aerei nemici. Siamo poi nel 1973, quando un satellite fotografa un’isola sconosciuta. L’organizzazione scientifica Monarch organizza allora una spedizione con supporto militare del colonnello Packard (Samuel L. Jackson), di un veterano (Tom Hiddleston) e una fotografa (Brie Larson). Il giovane regista Jordan Vogt-Roberts ha un notevole senso del ritmo e lo dimostra con l’uso avvincente di hit musicali, e una prima parte d’introduzione ai personaggi, che vola e rapisce. I problemi sorgono con lo sbarco sull’isola, la denuncia ambientalista e lo scontro tra uomo e natura lasciano il posto a motti guerrafondai che giustifichino l’investimento. La caratterizzazione dei personaggi di Hiddleston e Larson è sommaria e posticcia, tanto che le loro azioni e reazioni suonano false. Sprecato anche John Goodman. Kong stavolta doveva lasciare spazio all’isola, alle altre bestie che la popolano, ma il re è ancora lui.
L’entrata in scena dello scimmione è l’unico momento epico, anche se ruba (pardon, cita) un po’ troppo Apocalypse Now; non a caso l’esploratore protagonista si chiama Conrad*. Il parallelo con la guerra del Vietnam rimane però solo visivo, con una fotografia dai colori accesi che ricorda il capolavoro di Coppola. Come buona parte delle opere costruite sugli effetti digitali, purtroppo l’immagine prevale sul contenuto, ma ciò che dovrebbe stupire sa di già visto. Un monster movie che è il primo capitolo di una trilogia** che avrà il suo culmine nel terzo episodio, con tanto di crossover battle. Un progetto che ambisce a creare un universo dove le più note creature fantastiche s’incontrino e, ovviamente, scontrino. Non perdete quindi la sequenza post-credit, ne vale la pena. VOTO 5/6  TRAILER

”Cuore di tenebra” è un romanzo di Joseph Conrad al quale Francis Ford Coppola si è liberamente ispirato.

** Godzilla: King of Monsters (2019), Godzilla vs. Kong (2020).


Scheda tecnica
titolo originale Kong: Skull Island
genere  azione, fantascienza, fantastico, avventura
anno 2017
nazionalità Stati Uniti d'America
cast Tom Hiddleston, Samuel L. Jackson, Brie Larson, John Goodman
regia    Jordan Vogt-Roberts
durata 118'
sceneggiatura Max Borenstein, Derek Connolly, John Gatins, Dan Gilroy

Commenti

Post popolari in questo blog

E' solo la fine del mondo - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione