Batman v Superman: Dawn of Justice - Recensione

Il film è il seguito de “L’uomo d’acciaio”. Superman (Henry Cavill) ha una relazione fissa con Lois Lane (Amy Adams), ma distratto dalle sue roboanti imprese non si rende conto di essere anche una minaccia per la razza umana. Batman (Ben Affleck) intuisce il pericolo e vuole fermarlo, invece, all’uomo di Krypton, il pipistrello sta antipatico e basta. I due paladini della giustizia dovranno però vedersela con Lex Luthor (Jesse Eisenberg), che crea un mostro alieno per distruggerli; ma in aiuto dei due arriva Wonder Woman (Gal Gadot). Il fine ultimo del progetto, e della DC, è fare concorrenza alla Marvel e ai suoi Avengers, creando la Justice League, nuovo cine-combo pack di supereroi. Il regista Zack Snyder, noto più per i suoi vezzi tecnici che autoriali, sottovaluta ancora una volta l’importanza di un buon script.
Premesse e snodi di sceneggiatura sono affetti da un semplicismo che puzza di pretesto, come la presunta riflessione sulla ricerca di un Dio, che filosofeggia con dialoghi sopra le righe e suggestioni religiose post 11 settembre. A questa carenza strutturale si affianca un visual design che mischia grossolanamente le due anime dei fumetti, quella dark di Gotham e quella più pop di Metropolis; ne esce un ibrido cupo, dai colori spenti, che non convince. Un film che per due ore e mezza (!) accumula situazioni, personaggi e tematiche ambiziose senza esserne all’altezza, o peggio, irritando quando si prende sul serio. Con una storia appesantita da vaghe motivazioni, spiccia retorica e personaggi bidimensionali, Snyder punta su un coté serioso e forzatamente epico per conquistare credibilità, per poi preferirgli un’orgia di effetti speciali. Meglio sorvolare sull’atteso scontro tra i due protagonisti, e sull’ovvio finale, che però c’ispirano una domanda spontanea: che fine ha fatto il potere liberatorio della fantasia? VOTO 4/5 TRAILER

Scheda tecnica
titolo originale
Batman v Superman: Dawn of Justice
genere
azione, avventura, fantastico, drammatico, fantascienza
anno
2016
nazionalità
Stati Uniti d'America
cast
Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot, Amy Adams, Jesse Eisenberg
regia
Zack Snyder
durata
151'
sceneggiatura
Chris Terrio, David S. Goyer

Commenti

Post popolari in questo blog

Dunkirk - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione