The walk - Recensione


E' una storia vera...New York. L'alba del 7 agosto 1974, Philippe Petit, artista francese tira una corda d'acciaio tra le Torri Gemelle e per quarantacinque lunghissimi minuti l'attraversa in equilibrio. Un'impresa illegale, realizzata con l'aiuto di amici, che lo fece entrare nella storia. Il film si basa sul libro “Toccare le nuvole fra le Twin Towers - I miei ricordi di funambolo”, scritto dallo stesso autore dell'incosciente e interminabile passeggiata sospesa nel vuoto, a ben 400 metri dal suolo. Il racconto si snoda dall'infanzia in Francia, alle prime esibizioni a Parigi, fino alla Grande Mela e a quel “colpo” entrato nella storia, che per lui rimarrà la sua miglior performance artistica. Un biopic narrato in prima persona dal protagonista, che il regista veste di surrealismo poetico, scelta azzardata se si racconta una cronaca, ma soprattutto stilisticamente demodé. Zemeckis si conferma però autore impeccabile e coerente, infatti, nonostante questo sia il suo primo film tratto da una storia vera, propone sempre una visione nostalgico-sentimentale della vita e di come può essere straordinaria.
Grazie a un montaggio brioso e a continui cambi scena, il film non annoia mai ed è portatore sano di quel senso di meraviglia che ci fa restare a bocca aperta, e che solo la magia della sfera onirica, in cui ci trascina l'illusione, sa creare. Buona l’interpretazione dell’americano Joseph Gordon-Levitt, nei panni del protagonista, che domina la scena e ne diventa fulcro emotivo. La realizzazione di un sogno, folle quanto affascinante, che, per chi soffre di vertigini, può trasformarsi in un incubo, “grazie” a un 3D mai così giustificato e funzionale alle immagini. Il senso di profondità amplifica lo spazio, e l'altezza, e ci si scopre più volte inchiodati alla poltrona, per scaricare un po' di tensione accumulata. Come disse Truffaut: “un film davvero grande è l'unione perfetta di verità e spettacolo”, e in quest'opera entrambi gli elementi convivono in tacita armonia. VOTO 6/7  TRAILER

Scheda Tecnica


titolo originale
The Walk
genere
biografico, drammatico
anno
2015
nazionalità
U.S.A.
cast
Joseph Gordon-Levitt, Ben Kingsley, Charlotte Le Bon
regia
Robert Zemeckis
durata
123'
sceneggiatura
Robert Zemeckis, Christopher Browne

Commenti

Post popolari in questo blog

Dunkirk - Recensione

Blade Runner 2049 - Recensione