Giovani si diventa - Recensione


Josh (Ben Stiller) e Cornelia (Naomi Watts) sono marito e moglie over 40, lui documentarista lei produttrice. Le loro giornate si trascinano stancamente tra amici con figli, che loro non sono riusciti ad avere, e noiosi eventi culturali. La crisi di mezz’età incalza, ma un bel giorno conoscono una giovane coppia di coniugi: Jamie (Adam Driver) e Darby (Amanda Seyfried), la cui libertà e indipendenza porterà una ventata d’aria fresca nelle loro vite. E’ il pretesto ideale per un’autoanalisi sull’età che avanza, tra sorrisi e riflessioni, con un approccio teorico che affronta temi importanti, sulla maturità e su come essere se stessi, sempre. New York + Intellettuali + comicità verbale= Woody Allen? No, Noah Baumbach. Il sottovalutato regista (assolutamente da recuperare “Frances Ha”) e sceneggiatore (“Fantastic Mr. Fox”), con un montaggio di brillante sintesi, si burla di manie e tic di due generazioni a confronto, e nelle quali, molti di noi possono riconoscere i loro difetti. I due giovani sono onnivori: guardano VHS, collezionano vinili, arredano casa e si vestono comprando ai mercatini vintage, vivono nel presente ma sono affascinati dal passato. Viceversa gli adulti, guardano solo avanti, la loro è una vita sempre più governata dalla tecnologia, eppure si sentono vecchi.

Sempre più, Josh e Cornelia, nascondono frustrazioni dietro a una maschera di cinismo e autocommiserazione, e stritolano la loro quotidianità con assurdi schematismi mentali. Buone le prestazioni attoriali, e i personaggi sono dei simpatici nevrotici dall’agitata logorrea, che la sceneggiatura dota di un umorismo laconico, mai sguaiato o sopra le righe, che coccola lo spettatore con toni pacati. Baumbach però perde il filo del discorso e si complica la vita con un sottofinale che lascia, francamente, stupiti (in negativo). Un tragicomico momento di umana fragilità che invece di generare empatia, diventa un indigesto pistolotto moralista. Non va meglio col finale: ruffiano e accomodante. Non nascondo la mia delusione, e preferisco chiudere con un’appropriata citazione del buon vecchio Allen, tratta da “Io e Annie”: “Sai, gli intellettuali hanno una cosa: la prova che puoi essere coltissimo e non afferrare la reale oggettività”...VOTO 6,5  TRAILER


Scheda tecnica
titolo originale


While We're Young
generecommedia
anno2014
nazionalitàUsa
castBen Stiller, Naomi Watts, Adam Driver, Amanda Seyfried, Charles Grodin
regiaNoah Baumbach
distribuzioneEagle Pictures
durata94'
produzioneScott Rudin Productions
sceneggiaturaNoah Baumbach
fotografiaSam Levy
scenografieAdam Stockhausen
montaggioJennifer Lame
musicheJames Murphy


Commenti

Post popolari in questo blog

E' solo la fine del mondo - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione