Inseparabili - Cult

Film del 1988 di David Cronenberg, con Jeremy Irons e Geneviève Bujold. Racconta la storia del destino inscindibile di due gemelli, Elliot e Beverly Mantle, ginecologi affermati, che vivono in simbiosi, una condivisione totalitaria e morbosa. L’equilibrio sarà distrutto dalla torbida relazione con l’attrice tossicomane Claire, che strapperà a morsi (vedere per credere) il malato cordone ombelicale. Basata su una storia vera, l’opera espone le tematiche care all’autore: la viscerale mutazione dei corpi, l’alterazione della psiche, le pulsioni sadomaso che si fondono con strumenti metallici (vedi anche, “Videodrome”, “Crash”, “eXistenZ”), qui rappresentati da orrendi strumenti ginecologici.
Bravissimo Irons, nell’interpretare, in un duplice ruolo, fragilità e aberrazione di un rapporto ossessivo, che precipita in un’inesorabile spirale autodistruttiva, qui ritratta da una gelida fotografia. Un dramma horror, crudo ed esplicito, ma anche una tragedia potente, intensa e affascinante, da un regista/artista che prosegue la sua personale riflessione su limiti e perversioni di corpo e mente.

Commenti

Post popolari in questo blog

Dunkirk - Recensione

Blade Runner 2049 - Recensione