Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi - Recensione


La coraggiosa mercante di rottami Rey (Daisy Ridley), dopo aver scoperto il proprio potere ne Il Risveglio della Forza e aver rintracciato Luke Skywalker (Mark Hamill), è di nuovo pronta a lottare con la Resistenza contro il malefico Primo Ordine e il Lato Oscuro. Dopo un’ora di prevedibile tira e molla, con scene grottesche e tanta noia, il regista Rian Johnson mette da parte l’epica fantasy catturata nel precedente capitolo da J.J. Abrams, e sceglie il colpo di scena a ripetizione come unica chiave narrativa. Un espediente, però, che dopo un po’ crea assuefazione. Non mi convince nemmeno l’introduzione di nuovi inutili personaggi reali (Rose) e virtuali (i Porg – leggi merchandising) a scapito di altri ben più simpatici e affascinanti (Chewbecca e Phasma). Discorso a parte per Kylo Ren, per rilanciarlo si prova la versione senza maschera, ma rimane un personaggio imperfetto. Attenzione: nonostante il tanto fumo (rosso) negli occhi, l’amara verità è che il vecchio lascia posto al nuovo e la saga cambia pelle. 
Una battuta, infatti, suggerisce: “Bisogna far morire il passato. Uccidilo, se necessario, per diventare ciò che devi”. Nulla di male nel voler voltare pagina, per carità. Il problema è che il futuro delineato da questo film non mi convince, perché punta a stupire senza appassionare. Un prodotto d’indubbio intrattenimento che, tuttavia, suscita sensazioni contrastanti, provocando dei sali e scendi emotivi. Manca equilibrio nella Forza. VOTO 6

TRAILER


Scheda tecnica
titolo originale
Star Wars: The Last Jedi
genere
fantascienza, azione, avventura
anno
2017
nazionalità
U.S.A.
cast
Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley
 regia
Rian Johnson
durata
152'
sceneggiatura
Rian Johnson

Commenti

Post popolari in questo blog

Il filo nascosto - Recensione