Suicide Squad - Recensione




Dopo la Marvel anche la DC ha il suo Cinematic Extended Universe, che con questo film giunge al terzo capitolo dopo "L'uomo d'acciaio" e "Batman v Superman:Dawn of Justice". La strada però percorsa sin qui è purtroppo in discesa, e siamo di fronte all’ennesimo nulla di fatto. Suicide Squad è uno spin-off del Batman by Ben Affleck (sic!), ed era il film più atteso dell’estate, deludendo però ogni aspettativa. Sin dalle premesse lo script si scopre debole: nel caso arrivi sulla Terra un Superman cattivo il governo crea una squadra di meta-umani pronta a fronteggiarlo, scelta tra i peggiori e sciroccati avanzi di galera…tra i quali, Deadshot (Will Smith) e Harley Quinn (Margot Robbie), donna del Joker (Jared Leto). Tutti gli “eroi” sono introdotti da veloci schede grafiche che ne elencano le principali caratteristiche, non preoccupatevi tuttavia se non riuscite a leggerne nemmeno la metà, è normale….In aggiunta, per ognuno vi è un corrispondente flashback, giusto per abituarci a un gratuito schematismo. Tra voragini di sceneggiatura, e buchi di montaggio conditi da pessimi effetti speciali, il regista David Ayer sforna un pasticcio intollerabile che fa raggiungere nuove vette d’inconsistenza al genere cine-comics.

Non funziona nemmeno l’autoironia che in "TheAvengers" o "I Guardiani della galassia" faceva la differenza. Che dire di attori e personaggi: Smith è bolso e melenso, il Joker-Leto appare poco e male in sequenze prevedibili, e l'incantatrice di Cara Delevingne è uno dei peggiori villain di sempre. Tutti gli altri? Fanno tappezzeria. L’impressione di un prodotto improvvisato è tangibile. E’ evidente ormai a tutti che alla Warner Bros manca una programmatica coerenza che delinei in modo fermo e netto uno stile. La tormentata post-produzione, e la sciagurata collezione di momenti WTF, ne sono la dimostrazione. VOTO 4 - -   TRAILER




Scheda tecnica
titolo originale Suicide Squad
genere  azione, commedia, fantascienza, avventura
anno 2016
nazionalità Stati Uniti d'America
cast Will Smith, Jared Leto, Margot Robbie, Viola Davis
regia  David Ayer
durata 130'
sceneggiatura David Ayer

Commenti

Post popolari in questo blog

Dunkirk - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione