I 10 film più belli Stagione 15 - 16 - Classifiche




Come tradizione (vedi graduatoria 14-15), a fine stagione arriva la TOP TEN: la classifica dei 10 film più belli. I criteri che anche quest’anno caratterizzeranno le scelte di selezione sono sempre: la qualità e la diversificazione di generi e autori. Stagione molto interessante, perché ricca di nuovi autori da seguire. Ecco a voi, quindi, IL MEGLIO. Da vedere, avere e recuperare: assolutamente.


Menzione d'onore - Horror dal visual design controllato e nostalgico. Quando il brivido è creativo. (recensione

10) Fuochi d'artificio in pieno giorno - Un noir cinese che ipnotizza lo sguardo: affascinante e misterioso. (recensione


9) Il figlio di Saul - Una visione che diventa esperienza: formalmente avvincente, emotivamente scioccante. (recensione

8) The hateful Eight - L'opera più politica di Tarantino. Un western teatrale ed eccessivo, depravato e ironico. Stratificato. (recensione


7) Il caso spotlight - Una brutta storia vera, raccontata con estremo rigore formale e morale.  Un'opera potente e una lezione di vita. (recensione
6) Un mondo fragile - Opera prima dalla sconfinata umanità, e piccolo film di rara intensità poetica. (recensione



5) Taxi Teheran -  Quando l'arte sconfigge la censura e sfida il regime. Pellicola autobiografica, tra echi neorealisti e tanta auto-ironia, per nascondere il dramma... (recensione
          


4) Inside Out - Un altro classico d'animazione Pixar da cineteca. Originale, inventivo, sensibile e divertente. Quante emozioni...(recensione)



3) Al di là delle montagne - Come cambia la Cina quando tradizioni e sentimenti vengono travolti dal tempo. Melodramma di passioni interrotte e storia universale. (recensione

         
                   

2) Carol - La struggente drammaturgia di un amore stritolato dalle convenzioni. Uno degli apici del melò moderno. (recensione)




1) The Assassin - Un capolavoro senza tempo d'abbagliante bellezza. (recensione)


Commenti

Post popolari in questo blog

E' solo la fine del mondo - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione