I 10 film più belli Stagione 14 - 15 - Classifiche



Come ogni anno (vedi graduatoria 13-14), a fine stagione arriva la mia TOP TEN: la classifica dei 10 film più belli. Quest'annata si è rivelata particolarmente ricca di grandi titoli, ecco perché il criterio di selezione non poteva essere solamente il voto...ma anche la capacità e il coraggio di ricercare nuovi codici di comunicazione nella Settima Arte, in termini di forma, linguaggio e interazione col pubblico. Ecco a voi, quindi, IL MEGLIO. Da vedere, avere e recuperare: assolutamente.


Menzioni d'onore: Mommy + The tribe Un parimerito, per due opere che anche se imperfette: "Mommy" per qualche ingenuità (ci sta', il regista aveva 24 anni...), "The tribe" per eccesso di zelo, hanno sferrato un pugno all'estetica e alla lingua del cinema, lasciando il segno. (recensione Mommy) + (recensione The tribe) TRAILER Mommy    TRAILER The tribe


10 ex aequo) Vizio di forma - Solo un folle come Paul Thomas Anderson poteva portare sul grande schermo, per la prima volta nella Storia, un romanzo di Thomas Pynchon. Risultato: un cortocircuito narrativo, da delirio.  (recensione) TRAILER

10 ex aequo) Mr. Turner - Il biopic più classico incontra l'impegnato realismo di Mike Leigh, e la storia del grande pittore romantico inglese diventa critica di classe e lode agli emarginati...Art Fusion! (recensione
TRAILER

9) Si alza il vento - L'ultimo (?), grande e colorato quadro del maestro Miyazaki, è un travolgente melodramma in volo tra sogni e visioni personali. Toccante (recensione) TRAILER

8) The look of silence - Seguito di "The act of killing" con però il punto di vista delle vittime del massacro in Indonesia degli anni '60. Un viaggio straziante nella memoria. Da brividi. (recensione
TRAILER

7) Blackhat - Michael Mann muta il design dello spazio filmico a sua immagine, creando una zona d'ombra in cui si scontrano reale e virtuale, fisico e immateriale. La "forma Cinema" al suo massimo. (recensione) TRAILER
6) Under the skin - Misterioso, provocatorio, eccitante. Uno dei film più amati/odiati degli ultimi dieci anni: impossibile non pensare a Kubrick, e non esserne catturati... (recensione)   TRAILER



5) Boyhood - Dodici anni di riprese per filmare, non gli eventi, ma bensì gli attimi e i dettagli unici della vita di una persona comune. Il tempo reale diventa struttura filmica, il quotidiano epica, il cinema magia.  (recensione
TRAILER
          


4) La storia della principessa splendente - L'arte dell'animazione al suo apice. Un istan-classic che trascina lo spettatore in un mondo incantato, di poetica bellezza. Supefacente. (recensione) TRAILER

3) Jauja - Western enigmatico e contemplativo che cela MOLTO di più. (recensioneTRAILER

2) L'altra Heimat - Prequel della saga familiare che fa parte di un grande progetto che racconta la storia del Novecento tedesco. (recensione) TRAILER
               
                   

1) Addio al linguaggio - Geniale, misterioso, irrazionale. La narrativa diventa associazione, l'immagine sensazione, la regia interpretazione e lo spettatore è alla ricerca della comprensione. CA-PO-LA-VO-RO (recensione) TRAILER


Commenti

Post popolari in questo blog

Dunkirk - Recensione

Vi presento Toni Erdmann - Recensione